3 articoli sulla Privacy che possono veramente aiutarti a capire cosa fare per tutelare i tuoi dati

Yesnology è operativa da dicembre 2020 aiutando tutti i suoi clienti a gestire il GDPR con più facilità.

Qualsiasi sia l’attività, con Yesnology, possono essere raccolti e gestiti i consensi senza nessun problema.

Che cosa è il consenso

Per consenso si intende qualsiasi manifestazione di volontà liberaspecifica, informata e inequivocabile dell’ interessato con la quale lo stesso manifesta il proprio assenso che i dati personali che lo riguardano siano oggetto di trattamento.

A chi si rivolge Yesnology e per chi è indispensabile

Ricordiamo che la piattaforma Yesnology è indispensabile per:

  • interessati
  • aziende
  • pubblica amministrazione
  • associazioni

Clicca su A chi è indispensabile Yesnology  per maggiori dettagli.

Violazione Privacy, DPO e Profilazione, ecco cosa devi sapere per tutelare i tuoi dati!

UNO / Profilazione dell’utente, cosa significa

L’articolo 4 del GDPR dà una definizione completa del termine: “qualsiasi forma di trattamento automatizzato di dati personali consistente nell’utilizzo di tali dati personali per valutare determinati aspetti personali relativi a una persona fisica, in particolare per analizzare o prevedere aspetti riguardanti il rendimento professionale, la situazione economica, la salute, le preferenze personali, gli interessi, l’affidabilità, il comportamento, l’ubicazione o gli spostamenti di detta persona fisica”.

Leggi l’articolo dal blog di Yesnology ⤵️

DUE / Violazione Privacy e GDPR: sanzioni e multe

La violazione del GDPR comporta sia sanzioni amministrative, in caso di violazione della privacy e dei dati personali, sia sanzioni penali, regolate però dai singoli Stati (in Italia fanno ancora capo al Codice della Privacy, come avveniva prima del 2018).
Ma cosa sono questi dati personali di cui tanto si parla?

Leggi l’articolo dal blog di Yesnology ⤵️

TRE / DPO Privacy: chi è e perché può esserti utile

Il DPO opera all’interno delle organizzazioni (pubbliche e private) nell’ambito dell’adeguamento al GDPR, su nomina del titolare e del responsabile del trattamento dati. Come vedremo però, la sua nomina non è sempre obbligatoria.

Leggi l’articolo dal blog di Yesnology ⤵️

 

 

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *