Chinesiterapia, massaggi post COVID-19, cosa è cambiato

Intervista a Silvia Strata Kinesiologa

A causa del Covid19 sono state interrotte anche i percorsi di ginnastica correttiva e posturale (chinesiterapia) rivolte ai ragazzi con scoliosi che spesso indossano un corsetto molte ore al giorno.

Per loro la chinesiterapia è parte integrante ed importante del percorso terapeutico: cosa si può fare?

La situazione è del tutto particolare e, come tale, anche l’attività che ho pensato di offrire loro lo è.

La chinesiterapia per i soggetti scoliotici prevede esercizi asimmetrici anche complessi: ovviamente la cosa migliore sarebbe svolgerla in palestra con le mani del terapista che, inizialmente, guidano i movimenti della colonna e particolari attrezzi facilitanti.

Nell’epoca del COVID19 ritengo comunque estremamente importante continuare le sedute, pertanto mi sono attrezzata con programmi appositi sul mio portatile ed ho attivato video lezioni individuali o di piccolissimi gruppi (per i ragazzi già “esperti”) della durata di 30 minuti.

Insieme alle mie collaboratrici ho sostituito alcuni attrezzi specifici con altri creati utilizzando attrezzi casalinghi.

Abbiamo riadattato esercizi e piani di lavoro ai locali e all’arredo delle abitazioni.

La proposta è stata accolta da un alto numero di ragazzi e ci fa piacere anche se, per il terapista, è un’attività molto impegnativa.

I ragazzi e le loro famiglie però si sentono seguiti e supportati. Possono comunicarci eventuali problematiche nell’indossamento del corsetto (per avvenuta crescita per esempio) o per modifiche dei parametri fisici: il nostro compito è anche quello di fare da tramite con i medici specialisti di riferimento con i quali abbiamo un canale diretto di contatti.

Quanto può essere significativo il trattamento dei dati, dunque la privacy, nella prospettiva che la fase2 dell’emergenza sanitaria si protragga per mesi?

Il trattamento dei dati è estremamente importante!

Per svolgere l’attività di video lezioni infatti, è stato necessario portare a casa tutte le cartelle cliniche dei pazienti con le loro immagini sul Physical Analyzer (è uno strumento realizzato per l’analisi fotografica della postura di un soggetto sul piano frontale, sagittale e trasverso), i loro parametri clinici, gli esami radiografici, l’anamnesi, i piani di lavoro ed avere la possibilità di condividerle con le mie collaboratrici.

Inoltre anche il Registro dei trattamenti, l’informativa e il modulo del consenso andavano modificati e resi compilabili on line…

Lo studio Bia mi ha immediatamente supportato e creato in poche ore tutto il materiale necessario con la competenza che ho già potuto sperimentare in altre occasioni!

Silvia Strata

Il tuo lavoro ha aspetti impossibili da … smaterializzare, ma nella situazione attuale, cosa puoi fare in remoto?

Effettivamente tutte le terapie manuali e strumentali non sono, ovviamente, proponibili ma sto seguendo “a distanza” pazienti con problematiche post traumatiche al ginocchio, per esempio, ai quali suggerisco esercizi che eseguono in videocollegamento e poi proseguono autonomamente con verifiche periodiche in cui si modifica anche il piano di lavoro.

Anche in questo caso vari oggetti casalinghi si sono trasformati in attrezzi riabilitativi!

Diversi pazienti adulti affetti da problematiche di dolore cronico alla colonna vertebrale o con acutizzazioni recenti (spesso anche da scorrette posture lavorative al PC in smart working) possono essere valutati e seguiti con sedute individuali in cui si insegnano e si svolgono esercizi specifici che possono essere di grande beneficio.

Silvia Strata socia del Gruppo di Studio della Scoliosi e delle Patologie Vertebrali si occupa di:

  • problematiche posturali, dimorfismi e paramorfismi del rachide in età evolutiva, adulta e anziana
  • patologie del rachide con e senza interessamento periferico
  • patologie dei diversi distretti articolari periferici sia per preparazione pre-chirurgica, riabilitazione post-traumatica e post-chirurgica, trattamento conservativo
  • neuropatie periferiche

Ha particolarmente approfondito le sue competenze professionali in

  • Scoliosi idiopatica in età evolutiva, adulta, anziana (Master Isico:“Riabilitazione dei pazienti affetti da patologie vertebrali in età evolutiva e nell’adulto”)
  • Terapia manuale e massoterapia riflessogena in particolare Massaggio del Tessuto connettivo
  • “Neurofisiologia del Dolore e applicazioni di Neuromodulazione”

Collabora con ortopedici, fisiatri, neurologi, osteopati, psicoterapeuti, tecnici ortopedici, otorinolaringoiatri.


Condividi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *